Cronaca

Assisi, spaccio di cocaina: 5 spacciatori agli arresti e 2 con l’obbligo di dimora

ASSISI – I carabinieri hanno smantellato un’organizzazione italo-albanese dedita allo spaccio di cocaina nella zona tra Assisi e Bastia Umbra. A conclusione dell’operazione Cocktail sono stati eseguiti 5 arresti, di cui quattro ai domiciliari e uno in carcere, e due obblighi di dimora.

L’operazione è partita da alcune segnalazioni di spaccio nei pressi di un noto locale della movida, a Santa Maria degli Angeli. I carabinieri hanno avviato una serie di appostamenti. Attraverso intercettazioni telefoniche, sono stati individuati gli spacciatori tra cui un italiano e sei albanesi, tutti della zona, alcuni dei quali titolari di attività commerciali. Il primo arresto risale a luglio dello scorso anno quando è stato bloccato un corriere in possesso di cento grammi di cocaina. Secondo quanto accertato dai carabinieri il traffico, i pusher, legati anche da rapporti di parentela (tra gli indagati vi sono due padri con i rispettivi figli), si scambiano informazioni con i clienti a cui gli stessi spesso rifornivano cocaina a credito per poi passare a minacce e intimidazioni per ottenere la riscossione, creando con gli assuntori un legame fondato sulla dipendenza e sulla paura di ritorsioni.

L’italiano sarebbe entrato nel giro come assuntore salvo poi diventare a sua volta spacciatore con la funzione di intermediario, procacciatore di clienti e addetto alle consegne. Nei suoi confronti, come per altri quattro pusher è stata eseguita la misura degli arresti domiciliari. Due stranieri sono stati invece sottoposti all’obbligo di dimora e di presentazione quotidiana al Comando Stazione Carabinieri.

Più grave la posizione di un albanese di 57 anni, per il quale il giudice ha disposto l’accompagnamento al carcere di Capanne.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close